10 ottobre 2013

Gulliver il prode - "Le Profezie di Vanda"


Abra-cadabra, Vanda ha una visione,
la riporterò qui, sul Boccalone.

Tutti giorno io prevedo, tranne il martedì,
che danno Siesai sulla tivù accadì.

Ma oggi è giovedì, perciò nella sfera
io scruto, e tosto vedo una bufera.

Il mare ruggisce, la tempesta imperversa
ma un gabbiano resiste alla natura avversa.

La barca governa, Gulliver è il nome
e sembra pettinar dell'oceano le chiome.

Non teme la pioggia, non teme le onde,
e ad ogni minaccia con coraggio risponde:

"Oh mare, bel mare, tu qui mi hai sfidato
ma io so domarti, gabbiano son nato!

Pulcino non sono, né son pappamolla,
son Gulliver, quindi la barca mia molla!"

Ma il mar non ascolta: un gran cavallone
travolge la barca con uno scossone,

c'è poco da fare, non c'è resistenza:
in acqua lui cade, e perde conoscenza.

Passan le ore finché il pennuto si desta
su una spiaggia si trova, passata è la tempesta.

Il sapor della sabbia il becco gli riempie,
la testa sua duole, gli pulsan le tempie.

Andata è la barca, di lei non c'è traccia
e il vento oramai è una tiepida bonaccia.

Scorato il gabbiano si alza a sedere
ma poi sgrana gli occhi nell'intravvedere

un tizio un po' strano che gli corre incontro,
non ha piume né becco, a lui pare un mostro!

Il tipo gli chiede, "Amico, che fu,
t'han forse pestato a suon di Kung Fu?"

Al che il prode uccello la storia racconta
ma subito capisce che più non si orizzonta!

Non ricorda il paese e nemmeno la rotta,
di certo alla testa ha preso una gran botta!

Ma l'amico fidato lo aiuta a ricordare
e in men che non si dica alla sua mente riappare

la meta agognata, la terra da scoprire...
per Gulliver ormai è il momento di partire!

L'amico ringrazia e alla fermata del tram
d'urgenza si reca... andrà in Pakistàn!

E così ancora Gulliver gira il pianeta
Di città in città, di meta in meta,

finché stanco, un giorno, non si fermerà,
da vecchio la pensione alla fine si godrà.

Abra-cadabra, gli spiriti han parlato,
Vanda la veggente il futuro ti ha svelato.

Se ti è piaciuto l'articolo di oggi lascia un commento!

Nessun commento: